Yoga

Nel linguaggio corrente con “yoga” si intende un insieme di attività che comprendono ginnastiche del corpo e della respirazione, discipline psicofisiche finalizzate alla meditazione o al rilassamento.

  • Kundalini Yoga: è lo yoga della consapevolezza. E’ uno strumento dinamico e potente, lavora contemporaneamente su più livelli. È una scienza millenaria che offre una tecnologia assolutamente contemporanea e che porta importanti benefici su diversi piani, lavorando contemporaneamente con il corpo fisico e la mente. E’ l’arte della relazione di pranayama (respirazione), asana (posizione), kriya (movimento), rilassamento e  meditazione. La pratica attua un importante rinforzo del sistema nervoso, equilibra il sistema ghiandolare, migliora le funzionalità del sistema immunitario e di tutti gli organi interni. È l’esperienza pratica della propria eccellenza. “Nel Kundalini Yoga la cosa più importante è la tua esperienza. Arriva dritto al tuo cuore. Nessuna parola può rimpiazzare l’esperienza”.
  • Hatha Yoga: è conosciuto anche come lo Yoga della Forza ed è una tipologia di yoga, che consente di trarre benefici per la colonna vertebrale, ma non solo. La pratica prevede una serie di esercizi fisici (asana), tecniche di meditazione ed esercizi respiratori (pranayama), sebbene il punto centrale sia rappresentato proprio dalle asana. Queste nascono da posizioni meditative ed è per questa ragione che più a lungo restiamo ascoltando il nostro corpo e maggiori saranno i benefici. L’Hatha Yoga porta miglioramento alla salute di corpo, mente e spirito. Le lezioni sono indicate per tutti.
  • Vinyasa Yoga: Vinyasa è il termine per descrivere il concetto di “respiro coordinato con il movimento” mentre il termine Flow significa “fluire, scorrere” e la caratteristica di questa forma di Yoga è la fluidità, far scorrere con lentezza, eleganza e dolcezza ogni movimento nel passaggio da un’asana all’altra. Le lezioni sono piuttosto intense e consigliate a chi ha già un pò di pratica con lo Yoga.
  • Odaka Yoga: E’ una delle discipline e dei metodi più innovativi dello yoga, nato da oltre trent’anni di ricerca e sperimentazione da parte di due italiani, Roberto Miletti e Francesca Cassia. Questo stile di Yoga parte dall’acqua, elemento fondamentale per la nostra vita e del quale siamo principalmente costituiti. E’ un elemento che non ha forma, ma che può assumere tutte le forme, fluendo libero.
  • Forrest Yoga: è lo stile di yoga creato da Ana T. Forrest, insegnante e donna medicina americana che utilizza un insieme di potenti strumenti per accompagnare le persone nel proprio percorso di scoperta e autoguarigione. Il Forrest Yoga offre diversi mezzi per approfondire la conoscenza di se’ e la riconnessione al proprio Spirito: le cerimonie di musica, canti e danze; le pratiche di pranayama e di asana; i cerchi di condivisione. La pratica proposta si ispira ai principi e agli elementi base del Forrest yoga, completandoli con elementi derivanti da suggestioni di altri stili ed esperienze.